Empanadas di tonno

Categoria: Antipasti

Per l’impasto (per 18 empanadas)

  • Farina 00 210 g
  • Acqua 70 g tiepida
  • Strutto 50 g
  • Aceto di vino bianco 3 g
  • Sale fino 1 pizzico

Per il ripieno

  • Tonno sott’olio 150 g (peso sgocciolato)
  • Cipolle ramate 200 g
  • Peperoni rossi 100 g
  • Pomodori pelati 65 g
  • Prezzemolo q.b.
  • Paprika affumicata q.b.
  • Strutto 15 g
  • Olio extravergine d’oliva 15 g
  • Sale fino 1 pizzico

Per friggere

  • Olio di semi di girasole q.b.

Preparazione

Empanadas di tonno, passo 1

Per realizzare le empanadas di tonno per prima cosa preparate l’impasto: formate una fontana con la farina sul piano di lavoro, poi aggiungete al centro lo strutto (1), il sale (2) e l’aceto (3).

Empanadas di tonno, passo 2

Unite l’acqua tiepida (4) e impastate fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo (5). Formate una palla (6) e lasciate riposare l’impasto in frigorifero per 30 minuti.

Empanadas di tonno, passo 3

Nel frattempo occupatevi del ripieno: mondate e riducete a cubetti i peperoni (7) e le cipolle (8), poi scolate il tonno. In una padella fate sciogliere lo strutto nell’olio e soffriggete la cipolla per un paio di minuti (9).

Empanadas di tonno, passo 4

Unite i peperoni (10) e cuocete a fuoco moderato per altri 10 minuti; le verdure dovranno perdere circa il 50% del loro volume. Aggiungete la passata di pomodoro (11), poi continuate a rosolare per un paio di minuti per far asciugare bene il composto. A questo punto unite il tonno sgocciolato (12) e mescolate spezzettandolo col mestolo.

Empanadas di tonno, passo 5

Aggiustate di sale e aromatizzate con la paprika (13) e il prezzemolo (14). Mescolate ancora e trasferite il ripieno in una ciotola (15).

Empanadas di tonno, passo 6

Riprendete l’impasto e stendetelo fino allo spessore di 1,5 mm; potete utilizzare il mattarello o la macchina per la pasta (16). Ricavate 18 dischi con un coppapasta del diametro di 12 cm (17). Se non li utilizzate subito potete avvolgerli nella pellicola e riporli in frigorifero (18).

Empanadas di tonno, passo 7

Adagiate un disco di impasto sul piano di lavoro e aggiungete al centro una cucchiaiata di ripieno (19). Ripiegate il disco a metà e premete i bordi con le dita per sigillarli (20), poi fate delle pieghette per creare il tipico cordoncino (21). In alternativa potete sigillare il bordo premendo con i rebbi di una forchetta.

Empanadas di tonno, passo 8

Dopo aver formato le empanadas riscaldate abbondante olio di semi in un pentolino fino alla temperatura di 160°. Friggete 1 o 2 pezzi per volta per 4-5 minuti (22). Scolate le empanadas quando saranno belle dorate (23) e adagiatele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Le vostre empanadas di tonno sono pronte per essere gustate (24)!

Conservazione

Le empanadas di tonno si possono conservare in frigorifero per un giorno e riscaldare al forno prima di servirle. Se desiderate potete preparare i dischi di pasta in anticipo, sigillarli con pellicola e conservarli in frigorifero per un giorno.

Se avete utilizzato ingredienti freschi potete congelare le empanadas da crude, avendo cura di coprirle bene con pellicola per evitare che l’impasto si crepi. Potrete friggere le empanadas direttamente da congelate, ma è preferibile aggiungere anche un passaggio in forno per assicurarsi che il ripieno sia ben caldo.

Consiglio

Lo strutto rende l’impasto particolarmente friabile e croccante, ma si può sostituire con la stessa dose di burro, margarina, olio di oliva o olio di semi a seconda dei gusti. L’aceto serve a dare elasticità.

Per cuocere il ripieno potete utilizzare l’olio di conserva del tonno al posto dell’olio evo.

Per la cottura in forno potete provare a cuocerle a 190° per 15 minuti, regolandovi in base alle caratteristiche del vostro forno.

Comments are closed.