Patè di fegatini

Categoria: Antipasti

Ingredienti

  • Fegatini di pollo 250 g
  • Acciughe (alici) 5
  • Capperi 30 g
  • Vin santo 45 g
  • Brodo di pollo 100 g
  • Senape 1 cucchiaino
  • Colatura di alici 1 cucchiaio
  • Cipolle rosse 1
  • Burro 35 g
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Rosmarino q.b.
  • Salvia q.b.

Preparazione

Patè di fegatini, passo 1

Per preparare il patè di fegatini iniziate preparando e poi mettendo in caldo il brodo di pollo. Passate alla cipolla rossa, dopo averla pulita affettatela sottilmente (1). Versatela in una padella con dell’olio caldo e lasciatela stufare un paio di minuti (2). Aggiungete qualche foglia di salvia e dei rametti di rosmarino (3). 

Patè di fegatini, passo 2

Lasciate insaporire qualche minuto mescolando affinché non si brucino (4). A questo punto unite i fegatini (5) e fate sigillare bene (6). 

Patè di fegatini, passo 3

Rimuovete gli aromi (7) e sfumate con il vinsanto (8). Quando l’alcol è evaporato bagnate con il brodo di pollo caldo (9) e cuocete per una decina di minuti. 

Patè di fegatini, passo 4

Trascorso il tempo spegnete la fiamma (10) e mentre il fondo è ancora caldissimo aggiungete le alici (11) e i capperi dissalati in precedenza (12).

Patè di fegatini, passo 5

Unite anche il burro (13), la senape (14) e la colatura di alici. Mescolate subito e bene affinché gli burro e alici si sciolgano e il resto risulti amalgamato (15).

Patè di fegatini, passo 6

Assicuratevi che sia giusto di sale e aggiungete ancora un po’ di salvia sminuzzata (16). Spostate sul tagliere i fegatini e tritateli al coltello fino a ottenere quasi una purea rustica (17). Spalmate il patè di fegatini sul pane tostato, un giro d’olio e gustate (18).

Conservazione

Il patè di fegatini si può conservare in frigorifero per un paio di giorni ben coperto d’olio.

Consiglio

L’aggiunta di senape e colatura di alici è un “in più” rispetto alla tradizione, potete ometterli se non li preferite.

Quando saranno cotti, assaggiate i fegatini prima di tritarli al coltello: se sono troppo sapidi, aggiungete un po’ di brodo o acqua caldi, altrimenti se troppo poco saporiti basterà un pizzico di sale.

Comments are closed.