Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga

Categoria: Primi piatti

Per gli gnocchi di semola

  • Patate 1 kg
  • Semola di grano duro rimacinata 500 g
  • Tuorli 2

Per il ragù di scorfano

  • Scorfano 1 kg intero
  • Pomodorini ciliegino 500 g
  • Aglio 4 spicchi
  • Scorza di limone 1
  • Rosmarino 2 rametti
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Per servire

  • Bottarga di muggine q.b.

Preparazione

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 1

Per realizzare gli gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, per prima cosa preparate il pesce: eliminate le squame sotto l’acqua fredda corrente utilizzando l’apposito atttrezzo oppure un coltello (1), poi asciugatelo bene (2) ed evisceratelo. Trasferite lo scorfano intero in una teglia foderata con carta forno e condite con olio evo (3).

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 2

Salate (4) e pepate, poi aggiungete i rametti di rosmarino (5) e gli spicchi di aglio in camicia (6).

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 3

Profumate con la scorza di limone grattugiata (7) e massaggiate bene con le mani per far assorbire gli aromi (8). Infine distribuite i pomodorini nella teglia (9) e cuocete a 165° per 25 minuti in forno con funzione al 50% vapore. In alternativa potete utilizzare il forno statico e cuocere a 150° per 45 minuti.

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 4

Nel frattempo mettete le patate in una pentola con acqua fredda, senza togliere la buccia (10). Portate a bollore e lessate per 20-25 minuti, fino a quando riuscirete a infilzarle facilmente con la forchetta. Una volta cotte schiacciatele con uno schiacciapatate su una spianatoia (11) e lasciatele asciugare all’aria per 2-3 minuti (12).

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 5

Ora aggiungete i tuorli (13) e ricoprite il tutto con la farina di semola (14), poi impastate con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo (15).

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 6

Dividete l’impasto in porzioni più piccole (16), formate dei filoncini (17) e tagliateli a pezzetti di circa 2 cm usando un tarocco (18). Trasferite gli gnocchetti su un canovaccio infarinato e tenete da parte.

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 7

Trascorso il tempo di cottura dello scorfano (19), sfornate e pulite il pesce, ricavando solo la polpa (20). Trasferitela in una ciotola e spezzettatela con le mani, controllando che non ci siano lische (21).

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 8

Versate i pomodorini insieme all’acqua di cottura dello scorfano in una padella capiente (22). Intanto portate a bollore una pentola di acqua salata e cuocete gli gnocchi per qualche minuto (23). Quando verranno a galla scolateli direttamente nella padella (24).

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 9

Aggiungete un’abbondante grattugiata di bottarga (25) e saltate il tutto a fiamma vivace per far restringere il condimento. Pepate (26) e unite la polpa dello scorfano, a fuoco spento (27).

Gnocchi con ragù di scorfano e bottarga, passo 10

Mescolate bene e saltate il tutto per un altro minuto (28). Impiattate e completate il piatto con ancora un po’ di bottarga grattugiata (29). I vostri gnocchi con ragù di scorfano e bottarga sono pronti per essere serviti (30)!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito gli gnocchi con ragù di scorfano e bottarga. Se necessario potete conservarli in frigorifero per un giorno al massimo.

Consiglio

Utilizzate i pomodorini gialli al posto dei ciliegino per una colorata variante!

Per pulire il pesce potete seguire le indicazioni della nostra scheda: come pulire lo scorfano.

Comments are closed.